Papa Ricky ospite del Centro Diurno del D.S.M. della ASL Lecce

 

Riportiamo di seguito il post che Naviganti Centro Diurno  di Lecce, progetto orientato a favorire salute e cura della persona e della collettività attraverso ricerche ed esperienze espressive-culturali, ha voluto dedicare al nostro Papa Ricky, a seguito della sua visita.

“Le mani la terra la voce la musica”

10 maggio 2017

Riccardo Povero, un ragazzo come tanti, con amici come tanti, il sabato sera tutti assieme a far bisboccia… Questo ancor prima di comprendere e di esprimere “il genio” musicale circolato poi per tutto il mondo.
Stiamo parlando di Papa Ricky, l’artista che ha maggiormente rappresentato lo sviluppo e il successo del reggae salentino.
I suoi amici erano i Sud Sound Sistem.
Stiamo parlando di un tempo in cui le tradizioni, la taranta, lu ‘ndialettu’ erano culto solo dei vecchi e di alcuni studiosi;
di una terra posizionata troppo in basso per essere approdo spontaneo di turismo;
di un Salento ancora troppo impopolare.
Un ragazzo coraggioso quindi, che ha saputo credere e sentire, amare e appassionarsi, partito a Bologna nei primi anni 90’ per seguire la sua carriera artistica, il suo lavoro.
Anni importanti quelli, decisivi per molti giovani, anni di netto cambiamento per tutta la penisola ed il Salento sotto tantissimi aspetti: politici, culturali, anche criminali.
“Lecce era una città in cui non riuscivo a collocarmi ma la musica mi ha salvato”…
Ce lo rivelato con la sua voce profonda, ferma, sicura, inconfondibile;
e ce lo hanno raccontato anche le sue mani, quel caratteristico gesticolare che ci appartiene: mani forti, mani d’artista, mani finemente contadine.
“Ho deciso di tornare al sud perché avevo bisogno di questa luce”.
Oggi Riccardo tra un concerto e l’altro in diverse parti d’Italia che raggiunge a bordo della sua moto, vive qui a Leuca, dove si dedica all’espressività in tutti i suoi generi, alla pittura, ai segni, ai colori, alla scultura della terra, -terra rossa arsa di sole- e dove, la sua arte, probabilmente mescolata alla gratitudine di un Salento da amare, ha concepito la composizione di ‘ambienti nell’ambiente’, una forma di ‘arredo’ creativo composto da materiali naturali come la bellissima bauxite della nostra terra d’Otranto.
Grazie anche a te Papa Ricky!
A presto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *